• progetti
In evidenza
  • Prev
La qualificazione ambientale di un prodotto o servizio può rappresentare una grande opportunità competitiva per intercettare la crescente domanda di eco sostenibilità espressa dai mercati nazionale e internazionale. La Carbon Footprint rappresenta uno degli strumenti ad oggi più efficaci per testimoniare al mercato il proprio impegno in tema di sviluppo sostenibile e contrasto ai cambiamenti climatici.
I Fondi Paritetici Interprofessionali rappresentano oggi una concreta opportunità a disposizione delle imprese per effettuare la formazione e l’aggiornamento professionale dei propri dipendenti attraverso la realizzazione di Piani Formativi multidisciplinari, personalizzati sulle esigenze di ogni singola impresa, finanziati al 100% e quindi completamente gratuiti.
E-learning per la Salute e Sicurezza sui luoghi di Lavoro. Il Catalogo Corsi ICS E-Learning propone percorsi formativi da effettuare interamente on-line, conformi al D.Lgs. 81/2008 e al Nuovo Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016 e progettati per garantire all'allievo un processo di apprendimento conciso, coinvolgente e interattivo, oltre che maggiore autonomia e flessibilità nei tempi di apprendimento.
Il Green Public Procurement (GPP), ovvero l’inserimento di criteri ambientali nelle procedure di acquisto della Pubblica Amministrazione, rappresenta uno degli strumenti ad oggi più efficaci attraverso cui la PA può guidare il processo di trasformazione del sistema produttivo e del consumo verso la sostenibilità ambientale, incoraggiando la diffusione della green economy.
      Il Catalogo è stato realizzato per rispondere alle specifiche esigenze di aggiornamento professionale e formazione continua del personale degli Approdi e Porti Turistici ed è stato suddiviso in aree tematiche per facilitarne la consultazione. I corsi qui presentati sono attivabili secondo le modalità: Corsi aziendali ON SITE erogati direttamente presso la sede del Marina richiedente e attivabili con un minimo di 4 dipendenti per ...
L’Osservatorio Turistico di Destinazione secondo il Modello NECSTouR, è uno strumento innovativo per la gestione di una destinazione turistica da parte di un Ente Territoriale. Attraverso la misurazione dei processi turistici locali e la partecipazione attiva degli stakeholder del territorio è possibile definire e attuare strategie di sviluppo locale coerenti e condivise per la crescita sostenibile e competitiva di una Destinazione Turistica.
Un Modello Organizzativo correttamente progettato ed efficacemente applicato ha carattere esimente della responsabilità amministrativa d’impresa e consente ad un’organizzazione di prevenire la commissione dei reati e tutelarsi dagli eventuali rischi sanzionatori connessi all’applicazione del D. lgs. 231/01.

 

Scheda Corso
SAF 68 - CFP Coordinatore per la Sicurezza nei Cantieri - Aggiornamento con CFP

INFO

Durata: 48 ore

Modalità di erogazione: E-learning

Verifica finale: E-learning

Tempo di completamento: 6 mesi

Riferimenti normativi: D.Lgs. 81/2008, D.Lgs. 106/2009, Accordi Stato–Regioni del 21/12/2011 e del 07/07/2016

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ISCRIZIONE

Prezzo: 350€ + IVA

Modalità di iscrizione:

  1. Entra con il tasto "Prenota"
  2. Seleziona i corsi che desideri frequentare ed inviaci la richiesta.
  3. Attendi l'email con la conferma di avvenuta registrazione e le istruzioni di pagamento.
  4. A pagamento effettuato riceverai le credenziali di accesso al portale e-leraning.
  5. Frequenta i tuoi corsi on-line e stampa l'attestato dopo aver superato il test finale: un tutor sarà sempre a tua disposizione

Descrizione Corso
Corso di aggiornamento quiniquennale obbligatorio per coloro che svolgono il ruolo di Coordinatore in materia di sicurezza nei cantieri edili, così come previsto dai D.Lgs 81/08 e 106/09. L'obiettivo del corso è quello di sviluppare nuove conoscenze nell'ambito della sicurezza sul lavoro nei cantieri edili e acquistare nuove professionalita' in grado di essere spendibili nel settore edilizio, e di migliorare la cronica necessità di sicurezza dei cantieri.
Il corso fornisce l'attribuzione e il riconoscimento dei crediti formativi professionali (CFP).

Destinatari
Il corso è rivolto ad architetti, ingegneri, geometri, periti industriali, periti agrari che desiderano abilitarsi/aggiornarsi come Coordinatori per la Sicurezza nei Cantieri.

Crediti

INGEGNERI
40 CFP
CNI logo
ARCHITETTI
10 CFP
logo CNAPPC
GEOMETRI
14 CFP
CNGGL logo
PERITI AGRARI
15 CFP
CNPA logo
PERITI INDUSTRIALI
43 CFP
logo CNPI

Programma

Modulo A: CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI

  • Gerarchia delle fonti giuridiche: principi giuridici e comunitari
  • Legislazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro
  • D. Lgs 81/08 I° parte
  • D. Lgs. 81/08 II° parte
  • Soggetti coinvolti nella prevenzione
  • Obblighi e responsabilità dei soggetti della prevenzione
  • Le procedure di lavoro per l’identificazione dei rischi
  • Criteri per la scelta delle misure di prevenzione e protezione
  • Evoluzione normativa negli appalti pubblici
  • Legislazione specifica nei cantieri temporanei e mobili
  • I soggetti della sicurezza nei cantieri
  • Ruolo e funzione del coordinatore per la sicurezza
  • Direttiva cantieri 92/57/CEE
  • Obblighi delle figure di cantiere
  • I Costi della sicurezza
  • Il fascicolo dell’opera

Modulo B: ANALISI E CONTENUTI DEL PSC E POS

  • Piano di sicurezza e coordinamento
  • Piano operativo di sicurezza
  • Interferenze e azioni di coordinamento
  • Importanza del cronoprogramma: metodi Gantt e Pert
  • Il PSC: contenuti minimi
  • Definizione del concetto di rischio
  • Tipologie di rischi: identificazione del pericolo
  • La Valutazione del rischio
  • Rischio caduta dall’alto
  • Scale portatili e a pioli, piattaforme e passerelle
  • Ponteggi provvisori
  • L’utilizzo dei ponteggi fissi
  • L’utilizzo dei ponti su ruote a torre
  • Art. 136- Montaggio e smontaggio ponteggi (PIMUS)

Modulo C: SCAVI E DEMOLIZIONI

  • Scavi e fondazioni
  • Il rischio nelle demolizioni
  • Gestione dei rifiuti inerti prodotti art. 186 del d. Lgs. 152/06

Modulo D: RISCHI FISICI: RUMORE E VIBRAZIONI

  • Rischio rumore: generalità
  • Rischio rumore: aspetti tecnici
  • Rischio rumore: tipi di valutazione del rischio
  • Rischio vibrazioni
  • Rischio vibrazioni: valutazione del rischio

Modulo E: DPI E SEGNALETICA

  • Tipologie di DPI – disposizioni generali
  • Tipologie di DPI – specifiche tecniche DPI per occhi, viso e vie respiratorie
  • Tipologie di DPI – specifiche tecniche DPI per capo e mani
  • Tipologie di DPI – specifiche tecniche DPI per corpo e pelle, udito e DPC
  • Uso dei DPI
  • Tipologie dei DPI – specifiche tecniche per rischio chimico e biologico
  • Segnaletica di sicurezza

Modulo F: MALATTIE PROFESSIONALI E PRIMO SOCCORSO

  • Tutela assicurativa
  • Sorveglianza sanitaria
  • D. Lgs. 81/08 e gestione delle emergenze
  • DM 388

Modulo G: SICUREZZA ANTINCENDIO

  • Prevenzione incendi
  • Prevenzione incendi: la combustione
  • DM 10 marzo 1998
  • L’incendio
  • Misure di prevenzione e protezione incendi
  • Effetti dell’incendio sull’uomo
  • Piano di emergenza
  • Piano di emergenza: norme comportamentali

Modulo H: RISCHIO ELETTRICO

  • Verifica impianto elettrico secondo la norma CEI 64-8 e CEI 64-14
  • DM 37/08 e sua DI.CO.

Verifica finale
Il test finale di verifica dell'apprendimento presenta le seguenti caratteristiche:

  1. il discente ha l'obbligo di superamento del test per almeno l'80% dei quesiti;
  2. per ogni CFP riconosciuto all'evento vengono sottoposte almeno n.8 domande;
  3. le domande sono somministrate in modo random, in quanto l'ordine varia ad ogni richiesta di accesso al test;
  4. in caso di mancato superamento del test é prevista la possibilità di ripetere il test con domande diverse da quelle già proposte.

Requisiti tecnici richiesti

  • Sistema operativo: Windows 98 (o superiore), Mac OS, Linux, Pocket PC 2003
  • Browser: Google Chrome (consigliato), Internet Explorer, Mozilla Firefox, Safari
  • Connessione Internet stabile
  • Risoluzione minima monitor: 1024x768
  • Scheda audio: full duplex
  • RAM: 128 MB
  • Processore: PC classe Pentium III o superiore

white space

 

  • logo dnv
  • socio assocounsult
  • enbli
  • logo footprint expert
  • Nexttour logo