• green-economy

 

 

Osservatori Turistici di Destinazione (OTD)

Il percorso per la realizzazione di un Osservatorio Turistico di Destinazione (OTD) si inserisce nell’ambito delle iniziative promosse dalla rete europea NECSTouR, un network aperto di regioni europee ad alta vocazione turistica, tra i cui promotori vi sono la Toscana, la Catalogna e il distretto francese PACA (Provenza-Alpi_Costa Azzurra), il cui scopo è rafforzare e coordinare lo sviluppo di progetti di ricerca sul turismo sostenibile e competitivo.
NECStour è un laboratorio permanente di dibattito, di condivisione di buone pratiche, di scambio di esperienze, di sperimentazione di modelli condivisi di misurazione dei fenomeni e di dialogo sociale.

Tra i primi risultati del progetto NECSTOUR è emersa l’importanza strategica dell’Osservatorio Turistico di Destinazione (OTD) quale strumento che, attraverso la misurazione dei principali fenomeni legati al turismo e la partecipazione di tutti gli attori del territorio interessati, aiuti a definire strategie di azione coerenti e condivise per uno sviluppo sostenibile e competitivo del settore turistico.

In particolare, L'Osservatorio Turistico di Destinazione introduce un sistema di monitoraggio di tutti quei fattori qualitativi e quantitativi che concorrono a formare la qualità della destinazione in coerenza con i dieci punti focali di attenzione evidenziati nella Carta di Firenze per un turismo sostenibile:

  1. Impatto dei trasporti
  2. Qualità della vita dei residenti
  3. Qualità del lavoro
  4. Allargamento del rapporto domanda/offerta rispetto all’obiettivo della destagionalizzazione
  5. Tutela attiva del Patrimonio Culturale
  6. Tutela attiva del Patrimonio Ambientale
  7. Tutela attiva delle Identità delle destinazioni
  8. Diminuzione e ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse naturali con particolare riferimento all’acqua
  9. Diminuzione e ottimizzazione dei consumi di energia
  10. Tutela attiva del Patrimonio Ambientale

I.C.Studio - Scuola Emas Ecolabel Toscana, nell’ambito del progetto speciale “Toscana turistica sostenibile e competitiva”, ha partecipato all’attivazione e sviluppo di tre Osservatori Turistici di Destinazione:

  • OTD del Comune di Forte dei Marmi, (progetto pilota);
  • OTD del Comuni di Calenzano e OTD del Comune di Castiglione della Pescaia (realizzati mediante voucher nella seconda fase di disseminazione del progetto).

secondo le modalità stabilite dalle linee guida NECSTouR che, tra le varie fasi, prevedono:

  • Attivazione e coinvolgimento del Partenariato;
  • Analisi Swot per lo sviluppo competitivo e sostenibile della destinazione Turistica;
  • Definizione degli indicatori di sostenibilità e competitività;
  • Messa in Rete dell’OTD e diffusione dei risultati raggiunti.

Tra le ricadute attese per l'attivazione di un Osservatorio Turistico di Destinazione da parte di un Ente locale vi sono: 800x600

  • Maggiori opportunità di accesso a finanziamenti regionali e comunitari per lo sviluppo del territorio
  • Elevata visibilità quale amministrazione virtuosa all'interno di un NETWORK di rilevanza europea per il turismo sostenibile e competitivo;
  • Migliori relazioni con gli operatori turistici presenti sul territorio.

Ti interessa sapere di più sugli Osservatori Turistici? Inviaci una richiesta di informazioni e ti contatteremo!



next prev

next next

Turismo